Casa biocompatibile: Vernici naturali

Le pitture ecologiche, come tutte le finiture naturali,  prevedono la totale esclusione di materie prime di sintesi petrolchimica e l’uso di componenti di origine naturale o di “chimica dolce” che creino un “minimo minor impatto” per l’ambiente e la salute di chi li usa.

Alzi la mano chi non si sia mai armato di pittura e pennello per dare una rinfrescata alle pareti di casa, al soffitto o alla ringhiera del balcone?

Anche un’operazione apparentemente innocua come dipingere le pareti di casa può rivelarsi un gesto attento all’ambiente se, invece di ricorre a delle vernici sintetiche, si ricorre alle vernici biocompatibili e naturali.

Sul mercato oggi sono presenti una serie di prodotti sedicenti “ecologici“, con suffissi “eco“, “bio“, “naturale“. Una scelta economica e, perché no, capace anche di essere soddisfacente a livello personale che può trasformarsi anche in un gesto attento all’ambiente utilizzando vernici naturali ed ecologiche.

Generalmente, le vernici biocompatibili sono pitture a basso impatto ambientale, realizzate con ingredienti naturali, sicure per chi le produce, per chi le utilizza e per chi abita in casa. Sono presenti in una vasta gamma di colori e sfumature non affatto inferiore a quella delle “sorellastre” chimiche.

Vantaggi di acquistare pitture biocompatibile e vernici naturali:

– Hanno la stessa (o ha volte perfino più alta) resa e copertura omogenea in fase di applicazione rispetto a una vernice chimica;

Sono inodori e, quindi, possono essere perfino applicate anche con finestre chiuse consentendo di soggiornare nell’ambiente trattato poco dopo l’applicazione;

– Sono completamente prive di sostanze volatili nocive e irritanti, cosa che le rende particolarmente adatte per trattare gli interni delle stanze a maggiore frequentazione e le camere dei bambini – soggetti allergici, asmatici o sensibili ad agenti chimici;

– Favoriscono la naturale traspirazione del materiale trattato. Questo è un particolare estremamente importante, soprattutto nel caso si decida di tinteggiare le pareti, in quanto si evita l’impermeabilizzazione dei muri che dovrebbero fungere da filtri per lo scambio e il riequilibrio di umidità tra l’esterno e l’interno della casa, consentendo così una maggiore salubrità degli ambienti in cui si vive.

 

Alcune di queste sono in grado di attrarre le polveri sottili presenti nella stanza e di “bonificare” l’aria della casa.

 

 

 

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *